domenica 27 giugno 2010

Trucchi Verdonia, i migliori consigli!

Read English Version »

Condividi
Un commento anonimo ci rivela alcuni trucchi Verdonia, o meglio consigli. Grazie mille amico Farmer (così si è firmato). Se vuoi presentarti e entrare nel team del blog manda una mail!

Ecco cosa ci ha scritto il nostro gentile lettore:

Sono stati chiesti i Trucchi Verdonia che abbiamo imparato nel gioco, ma è opportuno parlare di "Consigli" visto che i "Trucchi" (mi permetto di dirlo), anche chiamati come Cheat o bot, sono vietati nonché odiati dagli onesti player.

Le Risorse

Anche in questo gioco disponiamo delle solite risorse da raccogliere, conservare, proteggere e consumare per lo sviluppo della nostra città e del nostro esercito.
E' importante, all'inizio, puntare tutto su questo aspetto del gioco al fine di avere a disposizione quanto necessario a proseguire con gioco. Le risorse più importanti sono il cibo (food) e il legname (wood): il primo peril mantenimento delle truppe, il secondo per lo sviluppo delle strutture.
Cercate di avere sempre disponibili un congruo quantitativo di cibo per far fronte, in caso di necessità, all'urgenza di dover creare in breve tempo, e quindi concentrare le forze, un elevato numero di truppe per difenderci da possibili attacchi.
Per lo sviluppo, e quindi l'aumento della raccolta delle risorse, facciamo affidamento alle 4 strutture dedicate e, cosa importate, alle 4 ricerche da terminare nell'Accademia (Accademy) che ci fornisce un buon 10% in più per ogni livello di ricerca completata. Cerchiamo di raggiungere in breve tempo almeno i 5000 unità per ora, per Ferro (Iron) e Pietra (Stone) e i 10000 per Cibo e Legname. Quando saremo più pratici ed avremo raggiunto un maggiore livello nel gioco, potremmo aumentarli ulteriormente.

L'Oro
E' la quinta risorsa di Verdonia. La raccolta del denaro (Gold) è decisamente diversa nonché ostica per i neofiti del genere. Potrete ottenere denaro vendendo le risorse in eccesso (cercate di non riempire mai a tappo i magazzini) attraverso l'apposita struttura (Piazza del Mercato o Merchant Square) o, in maniera più proficua, aumentando le tasse nel Centro Città: consiglio di portarle al 20%, anche se all'inizio la popolazione tenderà a diminuire, aumentando il numero di residenze (Cottage) ed il loro livello, riuscirete facilmente a far aumentare il numero del abitanti ed a mantenere il giusto afflusso aureo.

Sviluppo della città
Iniziamo innanzitutto a completare il tutorial, portando avanti, nel limite del possibile, le Quest relative alla protezione della nostra, città (Town), quelle, cioè della sezione "Protection". E' importante tenere alti i livelli di Mura (Wall) e Torre d'osservazione (Watch Tower): il primo fornisce un sensibile, nonché essenziale, bonus alle unità a difesa della città, in oltre, le varie fortificazioni (trappole, trabucchi, torri, etc.) forniscono un ulteriore supporto difensivo; Il secondo, supportato da idonea quantità di Spie (Scout: ne consiglio almeno 5/10 per ogni livello della torre, ma se di più può fare solo del bene) fornisce una ulteriore difesa psicologica in quanto impedisce che il nemico possa spiare la città fornendo le sufficienti informazioni utili a sferrare un attacco (non conoscendo l'entità della difesa, nonché le disponibilità nei magazzini, nessun pazzo rischierà di perdere la propria intera armata per saccheggiare qualcosa che potrebbe essere già vuoto). E' importante che il livello di Wall e Watch Tower sia, almeno, sempre lo stesso del centro città (Town Center). Sempre soffermandoci sulla difesa della nostra città è opportuno che dalle caserme (Barracks) sforniate quanto prima il vostro primo migliaio di unità da lasciare in presidio: 1000 fra Paesant e Militia sono sufficenti, ma cercate di raddoppiarli ogni 2 Livelli del Centro città. Queste sono truppe dallo scarso potere offensivo/difensivo, ma basiamo la nostra strategia sull'elevato numero ed il basso costo e tempo di produzione (per chi è pratico di giochi simili sa bene che i TopPlayer sono devastanti proprio perché sfruttano questa tattica).
Una volta assicurata la difesa della nostra città possiamo passare a impratichirci con gli attacchi. Innanzi tutto, sfruttiamo i nostri Scout per conoscere l'entità ed il numero di truppe a difesa del nostro obbiettivo. L'elevato numero di Scout unitamente all'alto livello della Torre d'Osservazione e della ricerca Ricognizione (Reconnaissance) ci permetterà di ottenere maggiori e più precise informazioni: sapere che il nemico dispone di poche (few) o alcune (some) unità di un tipo, non ci aiuta assolutamente, cerchiamo di sviluppare le spie per avere informazioni dettagliate. Una volta a conoscenza di queste informazioni possiamo andare nel nostro Centro di operazioni (March Sites) per provare attraverso il tasto Exercise ad affrontare le truppe nemiche inserendo nella colonna di sinistra (Attacker) le nostre truppe e in quella di destra (Defender) quelle nemiche. All'inizio consiglio l'uso degli Spadaccini (Swordsman) che, seppur non dotati di grande potere offensivo, sono dotati di una elevata difesa, nonché di molta vita, da risultare delle fantastiche unità in fase di attacco, almeno finché non si disporrà di risorse e livelli utili per creare l'esercito in base alle personali esigenze e stili di gioco. Cerchiamo, attraverso l'uso dell'Exercise sopra descritto di limitare al minimo le perdite nella battaglia evitando di inviare tutte le truppe in nostro possesso per non lasciare incustodita la nostra città e per non far conoscere o intuire al nemico il nostro reale potere militare. Consiglio di effettuare i primi attacchi contro le zone PNG che circondano la nostra città evitando di attaccare i player nelle vicinanze, questo ci permetterà, mentre prendiamo dimestichezza, oltre che di saccheggiare le risorse specifiche che ci servono, di ottenere, occupando la zona, un bonus sulla produzione della relativa risorsa tanto più alto quanto più alto è il livello dell'obbiettivo del nostro attacco.

A questo punto non ci resta che crescere e crescere e crescere così da diventare il terrore dei nostri vicini.

Ricordo, in fine, che, essendo un multiplayer, questo è un gioco dove il gruppo la la forza e dove è molto difficile proseguire in solitario. Riunendosi in alleanze (Gilde o Guild) potremo contare sul supporto dei nostri compagni, a patto, ovviamente, che anche noi contribuiamo alla loro difesa. Sarà poi l'esperienza di gioco a modellare il nostro peculiare stile di gioco spingendoci a puntare più su uno sviluppo che su un altro, non per niente c'è chi vive di saccheggi e chi vive di autonomia, o c'è chi si crea solo eserciti offensivi e chi solo eserciti difensivi... ognuno sarà artefice del proprio gioco e del proprio destino in battaglia!!!

Saluti dal Vostro Farmer!!!!
Condividi

0 commenti:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Fai il login con l'account Google o con un OpenID e di la tua!

Giochi Facebook © 2008 Template by: SkinCorner | Questo blog non è affiliato in alcun modo a Facebook. Vuole solo recensire i suoi prodotti e esprimerne opinioni a riguardo.